Seguici


Iscriviti alla Newsletter

Sistemi Antifurto

SISTEMI INTEGRATI ED INTELLIGENTI

Home / Sistemi Antifurto

SISTEMI ANTIFURTO: PROGETTAZIONE E INSTALLAZIONE

Surveye progetta e installa impianti antifurto integrati ed intelligenti impiegando le tecnologie più evolute e in conformità alle varie normative di riferimento (CEI 79-3 e CEI EN 50131-1).  

Gli ambiti applicativi spaziano dall’Industria alla Logistica, dal settore Bancario al Retail – incluso Grande Distribuzione Organizzata e Fashion & Luxury – fino alla Pubblica Amministrazione, alla Casa (Homes & Residentials), al mondo Alberghiero (Hospitality & Leisure).

Durante la fase di progettazione, Surveye dedica particolate cura all’analisi del luogo/sito da proteggere, individuando i punti d’accesso, le criticità, le vulnerabilità e ascoltando attentamente le necessità specifiche del Cliente.

La proposta elaborata – eventualmente completata con servizi accessori che comprendono anche l’assistenza 24 ore su 24 / 365 giorni all’anno – prevede:

  • Controllo perimetrale e di varchi per spazi esterni
  • Controllo volumetrico e perimetrale di spazi interni
  • Controlli specifici di aree sensibili (locali tecnici, depositi, …)
  • Soluzioni Antitaccheggio e RFID

Un impianto antintrusione correttamente concepito, installato e programmato rileva e segnala in tempo reale tutti i cambiamenti di stato dell’ambiente protetto rispetto le condizioni di normalità.

Il livello di sicurezza e di efficacia complessiva della soluzione attivata viene ulteriormente aumentato quando il sistema risulta collegato ad una Centrale Operativa di ascolto attiva 24 ore su 24 che – in caso di pericolo eventualmente video-verificato – può allertare le Forze dell’Ordine o Istituti Privati di Vigilanza. 

La protezione fornita dal sistema antifurto installato – e regolarmente manutenuto – è il risultato dell’azione combinata delle varie componenti e tecnologie che lo costituiscono e delle soluzioni ed accorgimenti installativi implementati.

CENTRALE D'ALLARME

La Centrale Antifurto è il cuore nevralgico di tutti gli impianti di sicurezza. In sintesi riceve via radio o filare le segnalazioni provenienti da tutte le componenti dell’impianto d’allarme (sensori volumetrici, contatti magnetici, barriere perimetrali, …), elabora ed analizza le informazioni determinando la tipologia di allarme, attiva i dispositivi di segnalazione (sirene, flash lampeggianti, trasmettitore telefonico, …).

La Centrale Antifurto compie anche importanti attività diagnostiche che restituisce all’utente tramite spie luminose, segnali acustici, messaggi sulle tastiere. In particolare si occupa di archiviare gli eventi dell’impianto/sito, controllare lo stato e la capacità di carica delle batterie tampone e analizzare/segnalare la presenza di guasti o anomalie nell’impianto.

Nella scelta della Centrale Antifurto occorre considerare attentamente il grado di rischio dell’ambiente a cui è destinata. Un’abitazione isolata, un appartamento in un condominio, un esercizio commerciale o uno stabilimento industriale hanno infatti un livello di rischio molto differente tra loro e, conseguentemente, anche esigenze funzionali specifiche.

SENSORI

I rivelatori antintrusione e antieffrazione sono dispositivi in grado di tradurre fenomeni fisici (movimento e/o temperatura) in segnali elettrici. Esistono due diverse tipologie di rilevatore antintrusione, disponibili in versioni per applicazione in interno o in esterno:

  • Sistemi perimetrali che rilevano il passaggio dall’esterno all’interno di un varco protetto, come per esempio i rivelatori di apertura (contatti magnetici), di rottura vetri, di vibrazione (sismici),….
  • Rivelatori volumetrici che controllano volumi ambientali ben definiti, come per esempio i rilevatori di movimento con sensori infrarossi, microonda o doppia tecnologia (infrarosso+microonda)

Per ottenere una protezione “su misura” sulla base delle situazioni ambientali e delle condizioni installative, è spesso conveniente o necessario prevedere l’impiego di tecnologie diverse (sistemi volumetrici, barriere perimetrali, contatti magnetici…) unendo i vantaggi delle diverse funzionalità per ottenere un sistema antifurto ottimizzato in termini di affidabilità e stabilità nel tempo.

TASTIERA

La tastiera di comando è l’interfaccia utente di controllo dell’impianto antintrusione. Tramite di essa l’utente può interagire con la centrale antifurto dall’interno o dall’esterno del locale e attivare/disattivare in modo totale o parziale il funzionamento dell’impianto d’allarme. Oltre al codice d’accesso principale, è possibile dotare l’impianto antifurto di codici secondari ideali per gli utenti occasionali che devono accedere all’area protetta per periodi limitati. Il codice del sistema antifurto può essere bloccato, autorizzato o modificato in qualsiasi momento.

SIRENE DI ALLARME

L’apparato di segnalazione ottico-acustico d’allarme, grazie all’effetto sorpresa e assordamento, garantisce la dissuasione e la segnalazione. Gli impianti possono essere dotati di sirena da interno che aumenta l’effetto “disturbo” per aggressore oppure di sirena con lampeggiante da esterno, completamente impermeabile, che favorisce l’identificazione del luogo oggetto di effrazione.

PONTE RADIO

Il ponte radio è in grado di stabilire un collegamento punto-punto. Attraverso un continuo polling diagnostico permette di controllare e verificare:

  • la presenza/assenza dell’antenna di collegamento con l’Istituto di Vigilanza
  • l’alimentazione di rete
  • lo stato della batteria

l’apertura del contenitore contro possibili manomissioni.

PULSANTE ANTIRAPINA

Surveye offre la possibilità di integrare l’impianto con l’installazione di un pulsante antirapina. Questo dispositivo è progettato per segnalare, con la massima silenziosità, una rapina in corso: premendo il pulsante, infatti, viene attivato un allarme specifico che richiede procedure di intervento dedicate e definite. Il pulsante antirapina è dotato di un sistema contro l’attivazione accidentale. 

TRASMETTITORE TELEFONICO

Questo dispositivo compone più volte di seguito i numeri di allarme programmati e trasmette al primo numero disponibile il messaggio di segnalazione emergenza e richiesta d’aiuto. A scelta – e in diverso ordine – può allertare: la Polizia, i Carabinieri, un Istituto Privato di Vigilanza, uno o più numeri telefonici privati. L’impiego di un trasmettitore telefonico aumenta il livello di sicurezza dell’impianto antintrusione se paragonato ad una configurazione base/stand-alone che prevede solo la mera segnalazione locale con sirena.

SOLUZIONE RFID

Il sistema è costituito da una componente hardware (Tag e infrastruttura di rete) ed una componente software che – lavorando in perfetta sincronia – consentono al cliente di avere un occhio intelligente e dinamico sui beni di alto valore presenti nel sito, monitorandone i movimenti e gli spostamenti allertando in tempo reale gli addetti alla sicurezza e permettendo loro di intervenire in modo tempestivo. Adatto in ambienti i cui beni sono di alto valore, come nel settore Retail/Luxury.

SCEGLI SURVEYE: DA 25 ANNI AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA

SCOPRI LE ALTRE SOLUZIONI

null

VIDEO- SORVEGLIANZA

leggi

VIDEO- SORVEGLIANZA

Soluzioni Personalizzate, Calabili e con Analisi Video

null

RILEVAZIONE INCENDIO

leggi

RILEVAZIONE INCENDIO

Progettazione, Installazione e Manutenzione a Norma di Legge

null

CONTROLLO ACCESSI

leggi

CONTROLLO ACCESSI

Tecnologie per ogni esigenza e contesto applicativo

null

AUTOMAZIONE

leggi

AUTOMAZIONE

Gestione Integrata degli Impianti Tecnologici

null

SUPERVISORE PSIM

leggi

SUPERVISORE PSIM

Gestione Integrata, Automatizzata e Monitorata della Sicurezza Fisica

PERCHÉ SCEGLIERE SURVEYE?

Serviamo i nostri clienti curando tutti gli aspetti con la massima professionalità.

SERVIZIO
CUSTOMIZZABILE
FLESSIBILITÀ E TEMPESTIVITÀ
ASSISTENZA 24H
7 GIORNI SU 7

PERCHÉ NO?

CHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

COMPILA IL FORM

    Nome e Cognome (obbligatorio)

    Mail (obbligatorio)

    Oggetto (obbligatorio)

    Servizio desiderato

    Messaggio

    Accettazione Privacy* Leggi la Privacy