4 Luglio 2022

/

Categorie: News di settore, News Surveye

VMS E PSIM: quale la miglior soluzione per le tue esigenze di Sicurezza?

VMS e PSIM

QUALE LA MIGLIOR SOLUZIONE PER LE TUE ESIGENZE DI SICUREZZA?

Anche il settore della Sicurezza non è estraneo agli acronimi. In particolare oggi prendiamo in considerazione PSIM (Physical Security Information Management) e VMS (Video Management Software).

Ma che cos’è una piattaforma PSIM e quali le principali differenze con un VMS?

Il termine PSIM è stato coniato nell’industria della sicurezza fisica per descrivere una piattaforma software che fornisce un’unica vista integrata – una sorta di cabina di pilotaggio – dei vari sottosistemi della soluzione di sicurezza. Tipicamente include una supervisione interattiva dei sistemi di Gestione Video, Controllo Accessi, Antintrusione, Antincendio, Sensori Tecnologici e rilevatori in genere.

E’ importante sottolineare il valore assoluto di una piattaforma PSIM che si eleva dalla più tradizionale “gestione delle informazioni” a una più determinante “gestione degli incidenti“. Da un punto di vista operativo, una soluzione PSIM crea consapevolezza situazionale correlando informazioni in tempo reale e fornendo strumenti di gestione per accelerare e migliorare la risposta. In altre parole consente di impiegare al meglio risorse umane, tecnologie e processi per gestire in modo ottimizzato ed efficace ogni possibile incidente.

Surveye_VMS-PSIM-600x400

Il motore del flusso di lavoro del PSIM viene pre-programmato con dettagliate procedure operative standardizzate sul contesto applicativo. Al verificarsi di un’allerta, il sistema prende vita con un’intera catena di azioni che potrebbero coinvolgere più persone/operatori, servizi e toccare più sottosistemi, inclusi apparati di comunicazione e tracciamento degli eventi. Quando l’incidente si conclude, il sistema PSIM entra nella fase successiva di azione: debriefing e indagine.

Surveye_VMS-videosorveglianza
IN CHE MODO LO SCENARIO SAREBBE DIVERSO UTILIZZANDO UNA PIATTAFORMA VMS?

La differenza principale – in sintesi e senza pretesa di esaurire qui ogni dettaglio – è la garanzia fornita dallo PSIM dell’esecuzione guidata e automatizzata di un processo di azioni (risposta all’evento/incidente) standardizzato (definito con l’Utente) e dinamicamente reattivo all’evoluzione della situazione complessiva riducendo il rischio di errori umani e di non conformità ed omogeneità degli interventi.

Uno dei punti chiave per l’elevazione prestazionale della piattaforma PSIM è l’interfacciamento/integrazione con il sottosistema di Videosorveglianza – ovvero con il VMS – che alimenta efficacemente la consapevolezza d’insieme, a tutto tondo (approccio cosa-dove-come-quando-perché).

Un sistema PSIM quindi non registra e non gestisce immagini video: supervisiona segnalazioni ed eventi provenienti da altri sottosistemi, guida la gestione degli incidenti e ne tiene traccia nella loro progressione.

Per riassumere, un sistema software PSIM garantisce sei determinanti funzionalità:

  1. Raccolta: il software PSIM per la supervisione dei dispositivi raccoglie dati da un numero qualsiasi di dispositivi o sottosistemi di sicurezza diversi.
  2. Analisi: Il sistema analizza e correla i dati, gli eventi e gli allarmi, per identificare le situazioni e classificarle sulla base di parametri di priorità definiti.
  3. Verifica: il software PSIM presenta le informazioni rilevanti sulla situazione in un formato rapido e facilmente fruibile affinché un operatore possa verificare la situazione.
  4. Risoluzione: il sistema fornisce procedure operative standard (SOP), istruzioni passo-passo basate sulle migliori pratiche e procedure di un’organizzazione, strumenti per affrontare e risolvere la situazione.
  5. Reporting: il software PSIM tiene traccia di tutte le informazioni e dei passaggi/azioni per il reporting di conformità, la formazione e l’analisi investigativa approfondita.
  6. Audit trail: la piattaforma monitora anche il modo in cui ciascun operatore interagisce con il sistema, tiene traccia di eventuali modifiche manuali ai sistemi di sicurezza e ricostruisce i tempi di reazione per ciascun evento.

Le tecnologie digitali (protocolli standard, connettività, algoritmi di calcolo) hanno contribuito in modo determinante a rivoluzionare le capacità di queste piattaforme. Mentre il passato dello PSIM è radicato nella sicurezza più tradizionale, il suo futuro nel mondo delle infrastrutture di rete è limitato solo dai confini della nostra immaginazione collettiva.

Per saperne di più, puoi approfondire la proposta PSIM di Surveye all’apposita sezione del nostro sito