Automazione e supervisione

Industrial automation

Mentre la domotica (Home & Building Automation) rende intelligenti i sistemi di un’abitazione privata, l'automazione delle infrastrutture (Industrial Automation) attua una gestione coordinata e integrata degli impianti tecnologici, delle reti informatiche e delle reti di comunicazione in uso negli edifici aziendali, commerciali e industriali. L'obiettivo è di migliorare la flessibilità e l’efficienza di gestione, la sicurezza, il risparmio energetico degli immobili, garantendo così un maggiore comfort per gli individui all'interno degli edifici.

Pensiamo alla complessità degli impianti di un centro commerciale, di un ospedale, di un istituto di credito o di un albergo: si tratta di apparati che devono garantire un funzionamento continuo (anche 24 ore su 24) occupandosi di molteplici attività, quali la termoregolazione, l’illuminazione, l’antifurto, l’antintrusione e l’antincendio. Tutti questi singoli sottosistemi, spesso, sono autocontrollati da microprocessori ma, nella maggioranza dei casi, non comunicano tra di loro.

L’automazione di un’infrastruttura permette di ottenere importanti vantaggi:

L'automazione di un'infrastruttura permette di ottenere importanti vantaggi:

  • unione e integrazione di tutte le modalità operative facenti capo a diversi apparati periferici
  • condivisione di risorse hardware e strutture avanzate per il costante controllo della situazione
  • miglioramento della sicurezza
  • razionalizzazione del personale preposto al controllo e alla gestione della sicurezza; conseguente riduzione dei costi di gestione
  • ottimizzazione degli interventi di manutenzione
  • risparmio energetico

Supervisione allarmi

L’azienda che implementa e integra molteplici sistemi può possedere un punto di vista privilegiato che consente di gestire “dall'alto” il cosiddetto sistema di supervisione allarmi.

Un sistema di supervisione allarmi di livello superiore, rispetto a quello dei singoli apparati, permette di monitorare e tarare l'operatività in tempo reale di tutti i singoli sottosistemi. Al tempo stesso, consente di individuare anomalie, guasti e allarmi di qualsiasi natura e provenienti da qualunque zona del complesso.

Le piattaforme di supervisione allarmi sono costituite da server e software professionali che permettono all’operatore di esaminare facilmente tramite mappe grafiche tutte le informazioni atte a garantire la sicurezza di un edificio.

Le mappe gerarchiche sono in grado di osservare in tempo reale lo stato di ogni singola zona dell’impianto protetto, gli accessi ai locali, la posizione e il relativo stato dei sensori di difesa interna ed esterna.

È possibile compiere una programmazione puntuale delle azioni da far eseguire all’operatore nel caso in cui un sensore generi allarme. La pianificazione è molto utile anche per individuare falsi allarmi al fine di poterli discriminare.

In caso di allarme, un messaggio vocale dettagliato e puntuale allerta l'utente. Il sistema registra l'allarme in corso, memorizzando tutte le informazioni rilevanti e utili per la sicurezza (come per esempio il tipo di allarme, il sensore attivato e la sua posizione, l’ora di attivazione e di disattivazione dell'allarme, ecc.).

Oltre all'interfaccia principale a uso degli operatori specializzati, è disponibile anche una versione semplificata con funzionalità ridotte ma comunque in grado di fornire informazioni e istruzioni necessarie per la gestione immediata dell'evento.