Rispetto del cliente per relazioni durature

04/02/2019

«Vorrei ricollegarmi a un precedente articolo del collega Stefano Leali, funzionario commerciale area banche di Surveye, relativo alla necessità di evolversi insieme al mercato in maniera consapevole. Tale articolo mette in risalto come convergenza fisica ed informatica, IoT, Cloud, big data stiano progressivamente modificando gli schemi in ambito security, senza tuttavia far perdere rilevanza al fattore umano.

Fattore umano importante soprattutto nell'approccio con i clienti.

Parto con un'analisi di quello che è il significato e l'origine del termine, "cliente" dal latino còlere significa "rispettare", sembra avere una corrispondenza anche nel termine greco klyo, che tradotto significa "ascolto"... e nella sua derivazione di clientela, significa "protezione".
Ricapitolando, la parola cliente nel suo completo significato ci porta a rispetto, ascolto e protezione.
Tutti requisiti a cui un buon commerciale deve prestare attenzione per riuscire ad instaurare un'interazione proficua e armoniosa con la persona che si trova di fronte.
Talvolta è sufficiente una parola fuori posto, una banalissima smorfia, uno sbuffo o un'attenzione di troppo al cellulare e subito si crea con il cliente una distanza mentale e fisica che impedisce di concludere la trattativa.

In Surveye siamo molto attenti ai nostri clienti. Ascoltiamo le loro esigenze e li accompagniamo fino a trovare quella che è la miglior soluzione per le loro necessità. Condividiamo le esigenze e i problemi e, soprattutto, non li lasciamo mai soli nel post vendita. Andiamo "oltre la sicurezza".»


Sandro Bonusi - funzionario commerciale area retail

fonte: secsolution.com

‹‹ Torna alle news