Controlli a distanza: novità ed opportunità

24/01/2017

La recente modifica dell’art. 4 L. 300/70 (Statuto dei Lavoratori), intervenuta mediante l’art. 23 del Decreto Legislativo 151/2015 dal titolo gli “Impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo”, cambia, dopo 45 anni di vigenza, il rapporto tra datore di lavoro e dipendenti. L’art. 4 si adegua all’evoluzione tecnologica, lasciando invariata la disciplina generale dei controlli a distanza dell’attività lavorativa effettuati mediante impianti audiovisivi o altri strumenti ed introducendo gli attuali dispositivi, come PC, smartphone e tablet, ormai in uso presso tutte le aziende e utilizzati dai dipendenti.
Il novellato art. 4 dello Statuto dei Lavoratori stabilisce che è consentito l’utilizzo di impianti audiovisivi e di altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività lavorativa, purchè siano rispettate alcune condizioni.

Tutti i dettagli nell'articolo allegato.

‹‹ Torna alle news